Home
Sistema Gestione Ambientale PDF Stampa E-mail

gestione ambientale

IL SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE DEL COMUNE DI CELLE LIGURE

Cosa c'è all'origine del Sistema di Gestione Ambientale del Comune di Celle Ligure ed alla volontà di dotarsi di uno strumento di visibilità internazionale? C'è l'interesse verso le problematiche ambientali, verso la qualità della vita nel territorio comunale e la salvaguardia del patrimonio culturale ed ambientale nell'interesse delle generazioni future, c'è la consapevolezza da parte dell'Amministrazione che è importante fare bene solo le cose che ha senso siano fatte per una effettiva soddisfazione dei bisogni reali mettendo in atto tutti quegli accorgimenti necessari per attivare una seria decisa pianificazione, che deve essere continuamente monitorata anche al fine di predisporre eventuali riprogrammazioni.
Infatti, è cosa risaputa che gli Enti che possono raggiungere tali risultati sono solo quelli che si trovano alla presenza di condizioni ben precise, necessarie ad un serio sviluppo ed implementazione del sistema stesso:

  • una forte motivazione della parte politica e di quella degli uffici con sforzi convergenti, in tempi contenuti e piani di lavoro precisi;
  • un grande sforzo di comunicazione all'interno ed all'esterno dell'Ente senza soluzione di continuità;
  • convinzione nel portare avanti le scelte fatte senza mai arrendersi;
  • forte motivazione e spinta a creare regole nuove sovvertendo le vecchie organizzazioni
  • ed infine, consapevolezza che per migliorarsi bisogna investire sia dal punto di vista economico sia di risorse umane.


Che ragione ha un Comune, come quello di Celle Ligure, la cui economia è basata prevalentemente sul turismo e l'artigianato e dove le realtà produttive sono pressoché assenti, di essersi dotatoi di un sistema così articolato e che è nato soprattutto per le aziende particolarmente impattanti sull'ambiente?
La ragione sta in due semplici parole: "Turismo sostenibile" e voglia di conservazione della natura anche nell'interesse delle generazioni future.
Dall'inizio degli anni '70 la domanda turistica ha registrato un processo di forte crescita nel mondo ed una notevole diffusione territoriale che non ha potuto lasciare fuori una località così bella come quella di Celle.
Oggi il turismo si appresta a diventare l'industria del XXI secolo, tale crescita avrà come sua naturale conseguenza l'aumento del numero dei turisti, attenti in particolar modo agli aspetti ambientali dei luoghi di villeggiatura.

Tale settore pur non producendo "materiali inquinanti" o non avendo nulla strutturalmente in comune con alcun'industria o realtà produttiva, può essere paragonato ad esse. Infatti, utilizza le risorse ambientali come principale materia prima per la propria funzione produttiva, nella grande maggioranza dei casi si tratta di risorse non riproducibili e che giocano un ruolo fondamentale nel determinare il grado di attrazione di una località verso i turisti.
E' pertanto indispensabile che lo sviluppo del turismo nel nostro Comune si basi su criteri di sostenibilità e di rispetto verso l'ambiente, anche nel lungo periodo.

Oltre alle esternalità positive che dipendono dall'area in esame e possono esprimersi nel recupero e valorizzazione economica e sociale (moltiplicatore di reddito ed occupazione) di aree altrimenti degradate, vanno, infatti, ricordate anche quelle negative collegate alle attività turistiche che sono all'origine della possibile diminuzione della identità sociale e culturale dell'area ospitante, dell'aumento della produzione dei rifiuti, dell'aumento del consumo di beni primari e risorse (acqua, energia ecc.), della modificazione e distruzione degli ecosistemi costieri e marini, la perdita di biodiversità, gli impatti estetici e visivi, l'inquinamento del suolo e dell'acqua, la congestione e l'inquinamento acustico, l'aumento della domanda di mobilità, il lavoro nero e/o minorile.

Un elemento fondamentale per inquadrare il fenomeno turistico e le sue complesse relazioni diventa pertanto la "capacità di carico" di cui si riporta la definizione: "il massimo utilizzo di un'area senza la creazione di effetti negativi sulle risorse naturali, nonché sul contesto sociale e culturale locale".
Diventa pertanto fondamentale il controllo della pianificazione territoriale; un migliore scaglionamento delle vacanze estive; la gestione del traffico privato; la diversificazione dell'offerta turistica; l'attuazione e il controllo severo delle norme ambientali riguardanti il rumore, l'acqua potabile e le acque di balneazione, le acque reflue e le emissioni atmosferiche, regole rigide per le nuove costruzioni e lotta all'edilizia abusiva, la sensibilizzazione e l'educazione della popolazione locale e dei turisti; l'istruzione e la formazione professionale delle persone direttamente coinvolte nell'amministrazione delle zone interessate, ridurre la produzione dei rifiuti e aumentare la raccolta differenziata, aumentare il territorio sottoposto a protezione; tutelare le specie minacciate e la diversità biologica; adeguare le infrastrutture fognarie e depurative ai criteri normativi; proteggere la qualità dei suoli come risorsa limitata e non rinnovabile per la produzione di cibo e di altri prodotti e come ecosistema per gli altri organismi viventi; difendere il suolo dai processi di erosione e di desertificazione; consolidare, estendere e qualificare il patrimonio archeologico, architettonico, storico-artistico e paesaggistico.

Il Comune di Celle Ligure, la cui economia si basa sul proprio ambiente, proprio nell'ottica di mantenimento e salvaguardia delle caratteristiche tipiche della zona ha deciso di istituzionalizzare il proprio modo di agire con un sistema di gestione ambientale riconosciuto a livello internazionale.
La certificazione riguarda infatti tutti i servizi comunali, lo stato dell'aria e dell'acqua, lo smaltimento dei rifiuti, la mobilità ed i trasporti, e la tutela del paesaggio. L'Ente Certificatore è il DNV GL Business Assurance Italia (già Det Norske Veritas - DNV), organismo noto in tutto il mondo, che ha avuto ed avrà il compito di stabilire se il Comune è da considerarsi a norma con le disposizioni internazionali in materia e quindi certificabile.

Scopo generale del Sistema è quello di assicurare che gli impatti ambientali diretti e indiretti connessi alle attività svolte in un territorio comunale e sulle quali l'Amministrazione ha il potere di gestione o di controllo (inquinamento dell'aria, dell'acqua, del suolo, rumorosità, rifiuti ecc.) siano effettivamente limitati e posti sotto un controllo continuo e che il Sistema stesso sia messo in condizioni di fronteggiare adeguatamente anche situazioni di emergenza. Parallelamente a questa attività, il Sistema di Gestione Ambientale è tenuto a considerare tutte le possibili aree di miglioramento della qualità ambientale (gestione dei servizi, delle risorse naturali, del patrimonio immobiliare, impatti visivi ecc.) e ad assicurare adeguati interventi correttivi per gli errori che possono essere stati eventualmente commessi nella messa in opera dei programmi ambientali previsti dal Sistema.

L'iter certificativo del Sistema ha preso l'avvio con la realizzazione dell'Analisi Ambientale Iniziale che esamina i diversi impatti ambientali, e le loro relazioni reciproche, causati dalle attività produttive e di servizio nel territorio comunale. Sulla base di quest'analisi è stata formulata la Politica Ambientale del Comune attraverso la quale l'Amministrazione si impegna, con un atto pubblico, a prevenire e a ridurre le criticità ambientali presenti sul territorio, indicando al riguardo specifici obiettivi che vengono poi quantificati con traguardi definiti attraverso Programmi Ambientali. In data 27 settembre 2016 con delibera di c.c. n. 53 è stata approvata la nuova Politica Ambientale che aggiorna e sostituisce la precedente del 2010 ed è disponibile in allegato a questa pagina.
Considerando la gamma delle attività e dei servizi presenti sul territorio, assumono particolare importanza determinati obiettivi come il minor consumo delle risorse naturali, il riciclaggio dei rifiuti, la riduzione delle emissioni acustiche, atmosferiche, luminose e della circolazione, il controllo degli abusivismi edilizi ed il miglioramento della qualità delle acque superficiali e costiere.
Ma, accanto ad essi, svolge un ruolo decisivo anche l'assunzione di quel complesso di obiettivi destinati ad assicurare funzionalità al sistema e a garantire trasparenza all'azione pubblica, presupposto quest'ultimo fondamentale per un coinvolgimento fattivo della popolazione che rappresenta, a sua volta, una condizione essenziale per il raggiungimento dei risultati attesi.

Sotto questo profilo, tra gli obiettivi che sono stati assunti nel Sistema di Gestione Ambientale del territorio comunale di Celle Ligure acquistano altrettanto rilievo:

a) la formazione del personale
b) l'informazione ai cittadini, ai turisti e agli altri soggetti sociali;
c) la comunicazione esterna delle problematiche ambientali;
d) l'incentivazione verso comportamenti ecosostenibili e verso la prevenzione dell'inquinamento.

Individuati gli Obiettivi di miglioramento ambientale, il loro conseguimento è stato reso possibile dalla messa in opera di azioni concrete individuate nei singoli Programmi ambientali nei quali sono definiti chiaramente anche il complesso delle responsabilità di esecuzione, le modalità degli interventi, le risorse necessarie e i tempi di svolgimento.
L'intero sistema finora descritto confluisce nel Manuale di Gestione Ambientale, che descrive i contenuti del Sistema di Gestione Ambientale e ne evidenzia la conformità alla norma ISO 14001. Al termine di questo iter si colloca la certificazione del Sistema da parte dell'Ente terzo accreditato (DNV), a cui spetta il ruolo di controllo sulle procedure adottate sugli interventi previsti e mediante anche visite ispettive in loco, il cui esito positivo ha portato all'ottenimento della Certificazione in data 2.11.2000.

Il rispetto degli standard assunti e il mantenimento del Certificato - che ha validità triennale con possibilità di rinnovo al superamento di un nuovo iter di valutazione - sono garantiti attraverso verifiche periodiche effettuate dall'Organismo di certificazione. Il controllo periodico non consente all'Ente di "sedersi" pago del primo successo ottenuto e di mettersi in una posizione di inattività. Il miglioramento continuo, il rispetto delle leggi e dei regolamenti, il raggiungimento dei traguardi, la revisione della politica, il monitoraggio così come indicato nel manuale del SGA e nelle procedure, impongono un ritmo notevole e continuo.
In data 09 e 10 Luglio 2018 è stata effettuata con esito positivo la visita di ricertificazione per il triennio 2018-2020, nel corso della visita l'Ente di certificazione DNV GL incaricato dal Comune ha inoltre  verificato e approvato l’adeguamento e il passaggio del SGA alla nuova norma ISO 14001/2015.
Detto Adeguamento ha comportato nel corso del 2018 la completa revisione del SGA con modifiche al Manuale e alle Procedure introducendo, come novità dettata dalla nuova norma ISO 14001/2015, l’analisi del rischio, ulteriore strumento utile a monitorare ed eventualmente adeguare e migliorare le prestazioni Ambientali del Comune.

Contemporaneamente e sicuramente anche grazie all'iniziativa e alle sollecitazioni dell'Amministrazione sono partiti programmi ed iniziative analoghe o correlate:

  • nelle scuole si sono tenuti corsi di educazione ambientale portati avanti dal personale della scuola e da tecnici e funzionari del Comune con studi sulla raccolta differenziata e lo sviluppo di argomentazioni su altre fonti di inquinamento (acustico, atmosferico…) con l'augurio che gli studenti facciano poi educazione in famiglia trasferendo alla stessa ciò che hanno imparato oltre che tesoro per la loro prossima vita da adulti
  • numerose iniziative per la sensibilizzazione della popolazione sui temi ambientali (raccolta differenziata che dal 13 aprile 2015 è stata estesa in forma spinta su tutto il territorio comunale, amianto, fondali marini e salvaguardia della biodiversità, elettrosmog, scarichi idrici etc.)

 





Documenti allegati
FileDescrizione
Scarica questo file (PoliticaAmbientale2016.pdf)PoliticaAmbientale2016.pdfPolitica Ambientale
 
 

Pelagos

Webcam

Uni En ISO 14001

Ambiente

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Fiorifruttaqualità

Qui Celle

Turismo in Liguria

Fondazione Spotorno