Normativa PDF Stampa E-mail

Legge regionale 10/7/09, N. 28
"Disposizioni in materia di tutela e valorizzazione della biodiversità"
La Legge regionale 10/7/09, N. 28 ha modificato, introducendo alcune restrizioni, i seguenti allegati della legge regionale 16/11/2004, N. 21 “Norme per la tutela della fauna ittica e dell'ecosistema acquatico e per la disciplina della pesca nelle acque interne”.

L'Ufficio Risorse Ittiche comunica che l'entrata in vigore della legge regionale 10/7/09, N. 28 "Disposizioni in materia di tutela e valorizzazione della biodiversità" ha modificato, introducendo alcune restrizioni, i seguenti allegati della legge regionale 16/11/2004, N. 21 “Norme per la tutela della fauna ittica e dell' ecosistema acquatico e per la disciplina della pesca nelle acque interne”, come di seguito riportato:
13.La lettera C) della tabella A, allegata alla legge regionale 16 novembre 2004, n. 21 (“Norme per la tutela della fauna ittica e dell’ecosistema acquatico e per la disciplina della pesca nelle acque interne”) è sostituita dalla seguente:
“C) Misure minime


Cheppia Alosa fallax niloticacm. 40
Trota europea (Fario)Salmo trutta truttacm. 20
Trota macrostigmaSalmo trutta macrostigmacm. 35
compresi gli ibridi
con sola esca artificiale e un solo amo (possibilità di concessione di deroghe sulla taglia, comunque non inferiore a 22 cm. da parte delle Province, per i corsi d’acqua ove sono attivi progetti di ripopolamento con ceppi autoctoni selezionati, autorizzati dalle Province stesse)
Trota marmorataSalmo trutta marmoratuscm. 35
compresi gli ibridi
con sola esca artificiale e un solo amo (possibilità di concessione di deroghe sulla taglia, comunque non inferiore a 22 cm. da parte delle Province, per i corsi d’acqua ove sono attivi progetti di ripopolamento con ceppi autoctoni selezionati, autorizzati dalle Province stesse)
Trota iridea compresi gli ibridiOncorhyncus mykisscm. 20
Salmerino di torrente Salvelinus fontinaliscm. 22
compresi gli ibridi
Temolo Thymallus thymalluscm. 30
Carpa erbivora o Amur Ctenopharyngodon idellacm. 35
Carpa argentata Hipophtalmichthys nobiliscm. 35
Temolo russo
Carpa testagrossa Hipophtalmichthys molitrixcm. 35
Vairone Leuciscus souffia muticelluscm. 12
Mugilidi e cefali Generi Mugil, Chelon, Lizacm. 20
Luccio Exos luciuscm. 50
CavedanoLeuciscus cephaluscm. 20
Tinca Tinca tincacm. 20
Barbo Barbus plebejuscm. 30
Barbo caninoBarbus meridionaliscm. 20
Persico reale Perca fluviatiliscm. 20
Persico trota Micropterus salmoidescm. 25
Anguilla Anguilla anguillacm. 40
Carpa (tutte le forme e varietà) Cyprinus carpiocm. 35
RovellaRutilus rubiliotutela integrale
Lasca Chondrostoma geneicm. 15
GobioneGobio gobiocm. 12
TriottoRutilus erythrophthalmuscm. 12
ScardolaScardinius scardatacm. 20
Tutte le altre specie cm. 7

Le lunghezze minime totali sono misurate dall’apice del muso all’estremità della pinna caudale.
Per quanto riguarda altre specie marine, rinvenibili occasionalmente nelle acque interne, si rimanda alle decisioni della Commissione tecnica regionale.”.


14. Alla lettera D) della tabella A, allegata alla l.r. 21/2004 dopo le parole: “Persico
trota 15 aprile 15 giugno”, sono inserite le seguenti :
“LascaChondrostoma genei15 aprile 30 giugno
CobiteCobitis tenia bilineata 1 aprile 31 luglio
BarboBarbus plebejus 1 aprile 30 giugno
Barbo caninoBarbus meridionalis 1 aprile 30 giugno
GobioneGobio gobio 15 aprile 15 giugno
TriottoRutilus erythrophthalmus 1 maggio 30 giugno
ScardolaScardinius scardata 1 maggio 15 luglio”.

 
 

Pelagos

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Fiorifruttaqualità

Qui Celle

Turismo in Liguria

Fondazione Spotorno